621 Corrispondenze trovate
Pagina 1 di 125  > >>
27.11.19.jpg
Alenka Smerkolj, neo-Segretaria generale della Convenzione delle...
26NOV2019 | ASSOCIAZIONE
18NOV2019 | ASSOCIAZIONE
ials.jpg
L'Università degli Studi di Napoli Federico II, partner del...
12NOV2019 | ASSOCIAZIONE
congresso-2.jpg
Grande successo per il PRIMO congresso NAZIONALE a Lodi sulle...
12NOV2019 | ASSOCIAZIONE
img_6174.jpg
Siglato accordo tra Comune di Verbania e Università per centro di...
29OTT2019 | ASSOCIAZIONE
Pagina 1 di 125  > >>
Notizie
"OK! Il prezzo è giusto?" Le aste sperimentali utilizzate nel progetto IALS
L'Università degli Studi di Napoli Federico II, partner del progetto che valorizza i prodotti di alta montagna, spiega la strategia di marketing delle aste sperimentali
ials.jpg

Either the movie or playlist parameter must be defined in the {webvideo} tag.

 

“OK! Il prezzo è giusto?” Strategie di marketing e creazione di valore: le aste sperimentali utilizzate nel progetto IALS

 

Product, Price, Place and Promotion sono le cosiddette 4P rese celebri da Jerome McCarthy grazie al suo testo Basic Marketing: “A Managerial Approach”. Tra queste, il prezzo rappresenta un elemento fondamentale: è l’unica leva del marketing mix in grado di generare direttamente i ricavi dell’impresa ed è anche l’unico elemento del marketing operativo su cui l’imprenditore ha pieno ed immediato controllo. Fissare correttamente il prezzo di un prodotto significa  determinare il successo delle strategie di impresa e garantire creazione di valore capace di tradursi in redditi adeguati per i produttori agricoli e per i trasformatori di materia prima (come ad esempio i caseifici). 

Il punto critico nella fissazione dei prezzi di vendita è che molto spesso le imprese, soprattutto le più piccole e meno attrezzate sul piano della conoscenza del marketing, adottano tecniche poco efficaci ed ancor meno efficienti. Spesso queste imprese agiscono per imitazione, allineandosi ai prezzi medi vigenti sul mercato oppure si limitano ad applicare un piccolo margine sui costi di produzione in modo da consentire, eventualmente, la possibilità di profitto positivo.

Purtroppo però questa modalità così “elementare” di fissazione del prezzo di vendita spesso non riesce a soddisfare le aspettative dei produttori, che con impegno e passione difendono ed accrescono la qualità dei loro prodotti. E questo specialmente nel caso di piccole produzioni di eccellenza, come ad esempio quelle delle aziende agricole di montagna.

Ma quali elementi vanno considerati e a quali tecniche bisogna ricorrere per aiutare le imprese nella fissazione del prezzo? Per dare risposta a queste domande, i ricercatori del progetto IALS utilizzeranno il metodo delle “aste sperimentali” al fine di determinare un prezzo di vendita che sia il più appetibile per il consumatore e il più remunerativo per il produttore. Rispetto ai tradizionali metodi di ricerca di mercato, nelle aste sperimentali i consumatori sono coinvolti direttamente in transazioni reali e potranno acquistare direttamente i prodotti oggetto dell’asta, in questo caso formaggi e latticini di alcune aziende agricole della Val d’Ossola, territorio di intervento di IALS. Le aste saranno svolte online utilizzando una piattaforma innovativa che permetterà al team di ricerca di ottenere risultati da un campione rappresentativo italiano e, al contempo, di mantenere il massimo rigore scientifico. Attualmente, presso il Laboratorio di Statistica del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Napoli Federico II che condurrà l’esperimento, sono in corso delle sessioni di prova per individuare eventuali punti critici del disegno sperimentale.

 

Per maggiori informazioni leggete l'intero articolo di approfondimento consultate il seguente link dal portale del progetto AGER Agricoltura di Montagna: https://agricolturadimontagna.progettoager.it/i-progetti-agricoltura-di-montagna/ials/ials-la-nostra-ricerca/item/270-ok-il-prezzo-e-giusto-strategie-di-marketing-e-creazione-di-valore-le-aste-sperimentali-utilizzate-nel-progetto-ials

© ARS.UNI.VCO - 2004-2019   |   FAQ   |   Politica della Privacy