Cos'è una Mappa di Comunità?

 

Immagine da Ecomuseo del Vanoi ed Ecomuseo del Paesaggio Orvietano, Manuale del facilitatore ecomuseale, 2006

CHE COS’È UNA MAPPA DI COMUNITÀ

La Mappa di Comunità, chiamata anche mappa percettiva, è uno strumento con cui gli abitanti di un territorio hanno la possibilità di rappresentare le componenti della propria identità collettiva, insita nel patrimonio materiale e immateriale.

È la “carta d’identità” di un territorio secondo la percezione che di esso hanno le persone che vi abitano. Il patrimonio, il paesaggio, i saperi in cui la Comunità si riconosce e che desidera trasmettere alle future generazioni vengono mappate, ovvero rappresentate su una carta o su un qualsiasi altro prodotto o elaborato in cui la Comunità si può identificare.

In tal modo viene esplicitato un concetto di territorio che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che conserva un patrimonio diffuso reso unico da una fitta rete di rapporti e interrelazioni tra gli elementi che lo contraddistinguono e le persone che l’hanno vissuto e lo vivono tuttora.

 

La Mappa di Comunità, però, è soprattutto un processo culturale.

La costruzione di una Mappa avviene attraverso un percorso collettivo di partecipazione e coinvolgimento degli abitanti del territorio coinvolto. Essi vengono chiamati a partecipare ad incontri informali in cui una serie di attività ad hoc li porterà a ragionare insieme sull’importanza della conservazione di un patrimonio, sulle memorie e i valori legati ai luoghi vissuti, sulle peculiarità del proprio territorio e sulla percezione che si ha di esso, sempre con uno sguardo rivolto al futuro.

Il percorso di costruzione di una mappa è coordinato da una figura chiamata facilitatore.

 

PERCHÉ UNA MAPPA DI COMUNITÀ

La Mappa di Comunità è uno strumento ampiamente utilizzato in ambito ecomuseale, in fase preliminare. Attraverso di essa, si vuole:

   sviluppare nelle comunità una consapevolezza del valore del proprio territorio e dell’importanza di tutelarlo e valorizzarlo;

   impostare un percorso di partecipazione delle comunità nel processo di nascita, crescita e successiva gestione di un nuovo Ecomuseo;

   creare una rete di attori locali che siano portati a collaborare insieme nello sviluppo di iniziative di sviluppo e promozione territoriale;

   predisporre un processo finalizzato ad ottenere un archivio collettivo permanente ed aggiornabile del patrimonio, dei luoghi e delle persone di un territorio.

 

Per vedere alcuni esempi di Mappe di Comunità realizzate in Italia, clicca qui.

PRIMO PIANO
targa2.png
presso la Biblioteca Civica P. Ceretti di Verbania
logo-convenzione-alpi.JPG
Attività realizzata con il contributo di FONDAZIONE CARIPLO
tessera-sostenitore-2019.jpg
L'erogazione liberale è detraibile dalle imposte nella misura del 19%
© ARS.UNI.VCO - 2004-2019   |   FAQ   |   Politica della Privacy